Il B & B in Puglia tra collina e mare

VILLA ENEA ti aspetta in Puglia, in contrada Cristo Re, una suggestiva campagna di Monopoli, cittadina rinomata per la bellezza del suo centro storico medioevale sul mare e per tutta la meravigliosa fascia costiera, dove si susseguono calette, spiagge rocciose e di sabbia a cui fa da cornice il mare cristallino della Puglia.

VILLA ENEA è una villa liberty del 1934 ed è stata oggetto di una recente ristrutturazione.Immersa nel verde, in una posizione panoramica e strategica, è l’ideale per una vacanza al mare e per visitare alcune delle bellezze della Puglia. A pochi minuti di macchina è infatti possibile raggiungere il mare, la Valle d’Itria, Alberobello, le Grotte di Castellana, la Selva di Fasano, lo Zoo Safari, Polignano a Mare, il Carnevale di Putignano.

Monopoli e Contrada Cristo Re

La città di Monopoli sorge a 45 km a sud di Bari. Il suo territorio si estende da una splendida fascia costiera che sale sulle colline fino a raggiungere un latitudine di 380 metri.

Lungo la costa, lunga circa 13 chilometri si susseguono oltre 25 stupende cale ed ampie distese sabbiose.

La piana costiera costituisce un paesaggio di estrema suggestione per le antiche masserie che la punteggiano e per la presenza dei nodosi e monumentali alberi secolari di ulivo, piante modellate dal tempo e dal vento, testimonianza vivente della storia di questo territorio

Monopoli è anche denominata “La città delle cento contrade“. La sua campagna è costituita infatti da 99 contrade,  caratterizzate dalla presenza di antiche masserie fortificate (centri di conduzione di attività agricole), chiese e insediamenti rupestri, trulli, ville patrizie neoclassiche e case coloniche.

Ed è proprio in questa campagna che sorge Villa Enea, in contrada Cristo Re.

La chiesa di Cristo Re fu costruita nel 1934 grazie alle donazioni e all’impegno degli abitanti dell’omonima contrada.

Il nome della contrada Cristo Re ha subìto variazioni nel corso del tempo. Originariamente, prendeva il nome dalla masseria “Lama di Corvo”; in seguito fu denominata “Tagliamento” e solo dopo la costruzione della Statua del Cristo, avvenuta nel 1939, divenne definitivamente Cristo Re.